Glossario Tessile e Moda

All | # A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
There are currently 21 names in this directory
Abaca
sigla AB, fibra proveniente dalle guaine fogliari della Musa textilis.
Acetato
sigla AC, fibra d'acetato di cellulosa di cui tra il 74% e il 92% dei gruppi ossidrilici è acetilato.
Acrilico
sigla PC, fibra sintetica prodotta a partire da acrilonitrile, monomero che costituisce almeno l'85% delle unità ripetitive nella catena polimerica.
Agave sisalana
sigla SI, pianta da cui si ricava una fibra tessile, il sisal.
Agugliatura
è il processo con cui si ottiene industrialmente il feltro o altri tipi di tessuto non tessuto.
Alcantara
materiale sintetico che imita la pelle di daino.
Alfa
sigla AL, fibra proveniente dalla foglia della Stipa tenacissima.
Alpaca
sigla WP, filato prodotto con la lana ricavata da un tipo di lama.
Altezza
misura, in una pezza di tessuto, della distanza tra le cimose.
Angora
sigla WA, filato prodotto con il pelo di un coniglio, molto morbido e soffice.
Arazzo
manufatto tessile destinato al rivestimento murario, tradizionalmente realizzato su telai verticali, con trame discontinue. Termine generalmente usato per ogni manufatto decorativo da appendere a parete.
Arcolaio
è uno strumento semplice che viene utilizzato per dipanare le matasse.
Armatura
è un vocabolo che nell'ambito tessile ha due significati: il primo è il complesso delle operazioni per il montaggio del telaio, il secondo è il modo di intrecciarsi dei fili di ordito con quelli della trama.
Aspo
supporto che arrotola il filo.
Bachicoltura
l'allevamento dei bachi da seta.
Bandolo
estremità del filo avvolto in una matassa.
Batavia
nome della saia 4:4 con 2 punti di legatura per ordito (batavia classica).
Batista
tipo di tessuto molto fine, trasparente e leggero di mano morbida, realizzato in lino ad armatura tela.
Beaverteen
tipo di fustagno.
Binatura
si abbinano più trefoli (capi), cioè si mettono assieme torcendoli più fili sottili (2, 3 o 4) per ottenere un filato di dimensioni maggiori, le torsioni di ogni singolo trefolo si stabilizzano evitando l'inconveniente di vedere il filato torcersi su sé stesso, formando dei cappi, o un lavoro di maglieria deformarsi, andando in sbieco, seguendo la torsione di un solo capo.
Bisso
tessuto realizzato con la seta prodotta da un mollusco.
Glossario Tessile e della Moda ultima modifica: 2016-02-08T19:44:42+00:00 da Fabrizio Fava

Send this to friend